lunedì 31 dicembre 2018

Spider-Man: Un Nuovo Universo

È quando è difficile che non devi mollare



Questo 2018 che si appresta a concludersi, è stato sicuramente l'anno di Spider-Man. 
Prima abbiamo avuto la sua partecipazione nell'ultimo Avengers, poi il riuscito gioco per Playstation 4, ed infine ecco questo film animato. Spider-Man: Un Nuovo Universo, tutto questo proprio nello stesso anno della morte dei suoi dei suoi creatori: Stan Lee e Steve Ditko.

Diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman. La sceneggiatura è stata firmata da Phil Lord, quest'ultimo figurante insieme a Chris Miller come produttore.
Il progetto ha come produttore esecutivo lo stesso Stan, voglio vederlo quindi come la sua ultima creatura. Distribuito da Sony Pictures, non scorgo Disney in tutto questo, ma è risaputo che i diritti del ragno hanno sempre trame complesse.

La storia si ispira alla saga chiamata come "Ragnoverso", cioè vari universi dove appaiono diversi tipi di Spider-Man, col il senso che ognuno di noi può essere un eroe, suo malgrado, come lo stesso Peter Parker del resto. Qui abbiamo un ragazzino di colore, Miles Morales, appartenente a un universo alternativo, (nel comics è la serie Ultimate), che dopo aver acquisito i poteri da ragno si trova suo malgrado a combattere Kingpin, intenzionato a stravolgere lo spazio tempo per riavere la moglie e il figlio morti in un incidente. In tutto questo avremo quindi la partecipazione di altri 5 Spider-Man provenienti da altri universi. Il tutto crea un interessante amalgama di situazioni, gag, citazioni, drammi e sorprese.
Abbiamo davanti un prodotto davvero interessante, con una regia mai banale, e una computer grafica di livello veramente elevato che non vi farà mai rimpiangere i disegni tradizionali.
Sono rimasto veramente impressionato da questo film, tanto che fatico pure a farne una critica. 
Solitamente sono molto analitico, ma questa volta mi sento sopraffatto da questa valanga di colori e situazioni. Conto infatti di andare a rivedere questa pellicola, cosa che non mi accade spesso al cinema, per coglierne altre sfumature e per assaporarne la magia sul grande schermo.




Il gioco del citazionismo non è fine a se stesso, e regala molti momenti memorabili. Il film può essere quindi apprezzato sia dai fan storici del comics, sia a quelli della prima ora. Ho gradito tantissimo il cameo di Stan Lee, e i ringraziamenti finali a lui e a Ditko per aver creato Spidey. Per non parlare della scena dopo i titoli di coda.  
Questo film a mio avviso è tra le cose più riuscite che abbia mai visto nell'ambito dell'animazione; una meravigliosa giostra da cui difficilmente vorrete scendere. Uno stupendo tributo a uno degli eroi più amati di sempre e alla sua storia, fumettistica e non. 
Qualcuno lo ha definito come il "miglior" cinecomics di sempre, personalmente sono piuttosto freddo davanti a certi riconoscimenti, ma bisogna ammettere che se non è il migliore, poco ci manca. Sicuramente tra le cose più belle mai viste dedicate a Spider-Man, ma anche come prodotto a sé è veramente strepitoso.

Ho letto critiche veramente ingiuste riguardo quest'opera, e voglio spendere due righe per dire la mia.
Lo stile grafico: lo trovo perfetto, ci sono chiare citazioni a molti autori, ma quella che più mi ha colpito è quella a Bill Sienkiewicz, chiaramente distinguibile in Kingpin e nella battaglia finale, una delle scene più epiche e riuscite della storia dell'animazione 3D, con una spruzzata anche al Jack Kirby più visionario del periodo Fantastici Quattro. L'unica che mi ha un po' infastidito, l'effetto fuori fuoco che si nota spesso nelle inquadrature, lo avrei attenuato, invece la "retinatura" è davvero riuscita. Gli effetti onomatopei troppo belli e fumettosi.
La storia: è perfetta, riesce a coniugare il divertimento e la serietà nello stesso momento, non annoia MAI, piena di momenti adrenalinici e coinvolgente.
Le musiche: cioè, il tema di Prowler cosa non è? Pure le altre non scherzano!


Kingpin by Bill Sienkiewicz


Per quanto mi riguarda, questo film è stata davvero una grandissima sorpresa. Ho letto che si parla già di seguiti e relativi spin-off, non so cosa vogliono fare, ma se il livello sarà questo: ben vengano!

Scritto questo, fatevi un favore, che voi siate o meno amanti dei fumetti Marvel, andatevi a vedere Spider-Man Un Nuovo Universo, vi assicuro che non ve ne pentirete.






Piccolo Spoiler: i tributi a Stan e Steve alla fine della pellicola:








Colgo l'occasione per farvi i miei auguri di buon 2019! 

Nessun commento:

Posta un commento

Spider-Man: Un Nuovo Universo

È quando è difficile che non devi mollare Questo 2018 che si appresta a concludersi, è stato sicuramente l'anno di Spider-Man...