martedì 29 aprile 2008

Juno

Juno

“So che uno dovrebbe innamorarsi prima di riprodursi ma credo che la normalità non faccia per noi!”




Juno è uno di quei film che ti entrano dentro, sottopelle, senza che tu bene te ne accorga, ti emoziona, tocca profondamente le corde dell’animo umano, senza tanti artifici, senza effettoni, con la sua storia semplice, la sua linearità.

Scritto da Diablo Cody, ex spogliarellista vincitrice dell’Oscar come miglior sceneggiatura proprio per questo film. La storia ha dalla sua l’originalità della costruzione narrativa, non certo della storia in sé, e i dialoghi sono molto belli.

La pellicola parla di una 16enne, Juno (Ellen Page), una ragazza con un carattere vulcanico e istintivo, che dopo un rapporto occasionale con un suo compagno di classe si ritrova incinta suo malgrado.
La coraggiosa ragazza deciderà di tenere il bambino per affidarlo poi alle cure di una coppia adulta, che nel seguito della storia si rivelerà per certi versi molto meno matura di Juno.

Il giovanissimo regista Jason Reitman al suo secondo film, figlio del famoso Ivan Reitman, confeziona così una pellicola matura, delicata. L’interpretazione di Ellen Page le è valsa una candidatura all’Oscar, e devo dire che mi ha colpito moltissimo, d’altro canto il suo personaggio regge l’intero film, o quasi, e non è certo cosa semplice per una 20enne.
Da segnalare la colonna sonora molto interessante che spazia dai Sonic Youth ai Belle & Sebastian, adattissima per il film, che per molti momenti si sofferma sui gusti musicali della giovane Juno.

Molto bello il contraltare tra gli adulti molto spesso mai cresciuti e la protagonista del film, a suo modo molto più matura e disincantata di quasi tutti i personaggi presenti nella pellicola nonostante i suoi 16 anni.

Bel film veramente, a meno che amiate solamente pop corn movie e azione a go go.







 

Steve Ditko, il co-creatore di Spider-Man ci ha lasciato

"Non parlo mai di me stesso. Io sono il mio lavoro. Faccio del mio meglio, e se mi piace, spero che piaccia anche a qualcun altro.&q...