mercoledì 23 gennaio 2008

The war at home

The war at home



The war at home penso sia una delle migliori sit-com degli ultimi tempi, molto fresca e veloce.
Nonostante non sia proprio un format originale, riesce sempre a divertire molto dissacrando i classici della famiglia bene.

La trama parla di una famiglia media come tante i cui genitori, Vic e Dave, hanno un solo obiettivo: riuscire a mandare i tre figli all'università senza dipendenze da droghe o premature gravidanze. Il nucleo è composto dalla sedicenne Hillary, che si definisce ancora vergine dal punto di vista strettamente tecnico, ma che dà i suoi bei grattacapi ai genitori per via di flirt sempre più improbabili, Larry classico nerd appassionato di fumetti, spesso in compagnia del suo fedele amico Kenny (segretamente gay e innamorato di lui), ed infine il più giovane, Mike, un tredicenne tutto ormoni e videogame decisamente sveglio per la sua età.

Creata da Rob Lotterstein, già autore di serie come Ellen e Will & Grace, The war at home è composta da 44 episodi. La sit è stata interrotta dopo 2 serie nel maggio del 2007. Forse i toni spesso sopra le righe non sono andati propriamente a genio ai perbenisti Americani.

Il programma va in onda
dal lunedì al venerdì alle 19 su Italia1. Un plauso a loro visto che spesso propongono serie interessanti non preoccupandosi molto che siano "politically correct".

Il mio personaggio preferito è senza ombra di dubbio il padre della famiglia, Dave Gold, ma anche il resto del cast non scherza!

Speriamo che in America si ravvedano e che si possano vedere nuove puntate della guerra in famiglia più divertente della tv!







Steve Ditko, il co-creatore di Spider-Man ci ha lasciato

"Non parlo mai di me stesso. Io sono il mio lavoro. Faccio del mio meglio, e se mi piace, spero che piaccia anche a qualcun altro.&q...