martedì 21 ottobre 2008

WALL-E

Wall-E




Ambientato nel 2700, la nuova pellicola Pixar ha per protagonista un robot chiamato WALL-E, simpatico robot spazzino, ultimo rimasto della sua "specie", con il compito di ripulire la terra dai rifiuti lasciati dagli esseri umani su un pianeta ormai totalmente disabitato a causa del grande inquinamento atmosferico. La solitudine si sa è brutta cosa, e il robot con il tempo inizia a sviluppare una forte consapevolezza di sè, anche grazie al contatto con gli oggetti che trova nei rifiuti.

Quando un giorno dallo spazio infinito ecco arrivare ciò che WALL-E tanto agognava, la compagnia di una robottina.

Il regista Andrew Stanton ha vinto sicuramente la sua scommessa. Fare un film per la gran parte del tempo muto con dei robot come protagonisti non è cosa facilissima, ma devo dire che il risultato è veramente buono, e per assurdo la pellicola perde proprio nella sua seconda parte, quando i dialoghi iniziano ad aumentare.

Da amante di Chaplin infatti non ho potuto che apprezzare le parti "mute", mi han ricordato molto le pantomine dei film con Charlot, la poeticità i sentimenti, ci son tutti!
Tecnicamente siamo al top, come sempre Pixar punta a superare sè stessa di volta in volta.
La trama mi è piaciuta molto, ma trovo che si perda un po’ nel finale, un peccato perché questo film se non è un capolavoro poco ci manca. Ci son tanti spunti di riflessione, riesce a divertire e a commuovere allo stesso tempo, cosa non da poco direi!

I vari robot sono tutti molto ben caratterizzati, anche se come ho già scritto in precedenza sul blog, la somiglianza tra Numero 5 di Corto circuito e WALL-E è abbastanza imbarazzante.

I temi trattati sono molto attuali, tra cui possiamo individuare facilmente: l'inquinamento, lo smaltimento dei rifiuti, la solitudine, la troppa informatizzazione, l'obesità. Ma il messaggio di fondo del film rimane positivo, e ancora una volta i geniali creatori Pixar ci regalano una perla che rimarrà come termine di paragone del genere negli anni a venire.

N.B. Il corto Pixar "Presto" che anticipa WALL-E al cinema è veramente bello, tanto che ho deciso di inserirlo nel post. Il cortomettraggio è dichiaratamente ispirato ai cartoon della Warner Bros, Tom & Jerry, Bugs Bunny in particolare, spero lo apprezzerete.


Final Trailer in HD:








Presto:

5 commenti:

  1. che carino dev'essere sto film!
    di solito quelli della pixar sono molto piacevoli e non mi deludono mai, il fatto che sia commovente mi frena un pò, io sono una molto sensibile(;P).... sono riuscita a piangere nel film L'Era Glaciale....

    sono senza speranza......

    RispondiElimina
  2. adoro questi corti! il coniglio è un vero bastardo, ma ne ha tutte le ragioni!
    è uno spasso!!!
    grazie Aryn per averlo postato:)

    RispondiElimina
  3. @Fayriel, te lo consiglio, davvero carino!

    @Spilletta, grazie di cosa...figurati!
    Se tu pensi di essere senza speranza, ti dico solo che oltre a essermi commosso con l'era glaciale ho bissato con Shrek 2, e ce ne voleva!

    RispondiElimina
  4. Daaark! Come mai non ti è piaciuta la fine??? :O Io l'ho adorato tutto, ogni minuto! *-* Mi è piaciuto anche Presto! Troppo simpatico! XD
    :*

    RispondiElimina
  5. il capolavoro del 2008 insieme a changeling...
    passo a trovarti di nuovo
    ely

    RispondiElimina

Super Nintendo Mini

Nelle mie mani pacioccose Gia l'anno scorso Nintendo ci ha deliziato con l'uscita del primo Nes 8 Bit in versione mini....