lunedì 23 aprile 2007

NUOVO FILM PER LADY OSCAR

Lady Oscar


Ormai è molto tempo che si parla di un nuovo Anime dedicato a Lady Oscar e finalmente si sa qualcosa in più su questo fantomatico progetto.

Dopo molte reticenze è stata coinvolta l'autrice, Ryoko Ikeda, e ciò non può che essere un buon segno per la riuscita del progetto.
A quanto pare si vuole ridare "giustizia" a quella che è l'opera cartacea, visto che l'Anime, seppur meraviglioso di Araki e company, aveva stravolto un pò i personaggi, e soprattutto interrompeva la narrazione subito dopo la morte di André e Oscar.
Questa volta dovremmo porter arrivare sino alla fine della vera protagonista di Versailles no bara, parlo ovviamente di Maria Antonietta.

La scrittura del copione pare affidata a Michiko Yokote, già vista in serie come Naruto, Bleach, Cowboy Bebop, solo per citarne qualcuna... a quanto pare una buona garanzia quindi.

Per saperne di più su questo progetto eccovi un buon link segnalatomi da Valeria:

QUI

Infine vi lascio con un video di qualità non eccelsa per quanto riguarda la ripresa, ma che fa molto ben sperare per quanto riguarda la qualità del progetto:








15 commenti:

  1. utente anonimo23 aprile 2007 17:46

    Di scarsa qualità il video come il remake del resto =D
    Che dire dal fumetto non c'era un vero e propio protagonista erano tutti e tre ..Oscar Fersen e Maria antonietta e adesso sarebbe lei ??...
    Bah sarà uno dei tanti ripensamenti della Ikeda -.-
    Non saprei cosa dire da qui si vede poco ...ma se mi mettono un 70 % di Maria Antonietta e il resto Oscar mi rifiuto di essere tra quelli che lo considerano fedele al Manga...si sarà allontanato Araki ma nemmeno questo remake =.=
    Per adesso la cosa mi puzza boh poi vedremo ...
    Ps: povera de carolis non la faranno mai andare in pensione =DD
    Valeria!!

    RispondiElimina
  2. Valeria... "la rosa di Versalles" non era altro che Maria Antonietta, invece l'anime di Dezaki/Araki è più incentrato su Oscar, anche rispetto al manga.
    A onore del vero anche il carattere di Oscar *e non solo il suo*viene abb. cambiato rispetto al fumetto, così come l'atmosfera che è molto più seriosa nell'anime.
    Per non parlare del finale che nell'opera animata è troncato rispetto al manga.

    Secondo me essere prevenuti sempre e cmq su un prodotto è sbagliato... capisco i dubbi anche di Plopi perché pure io lo ero molto...
    ma dopo aver visto il trailer e aver saputo che ci lavora la Ikeda stessa vedo quest'opera come un omaggio giusto a LO...
    non trovo plausibile che la Ryoko Ikeda voglia certo rovinare la suo opera più famosa, anzi!:)

    Poi tecnicamente mi sembra molto ben fatto e non dobbiamo farci influenzare dal fatto che siamo molto attaccati alla vecchia serie.

    Insomma non facciamo i nostalgici a ogni costo!;)


    p.s.La Decarolis è ancora molto giovane per andare in pensione, è nata nel 60!

    RispondiElimina
  3. utente anonimo23 aprile 2007 18:48

    Sisi ma infatti io parlavo rispetto al manga non all'anime, lo so che è ben diverso ...anche se è intitolato la rosa ''cioè lei'' anche nel manga non è che parla solo di Maria Antonietta ma si sposta un pò su oscar un pò su Fersen e poi la regina ...questo dico ..che poi lo so che nell'anime hanno tagliato tutta la parte del dopo la presa della bastiglia ...su questo lo trovo giusto ...io dico solo '' speriamo che non facciano come protagonista '' solo la regina ''
    Valeria ^-^

    RispondiElimina
  4. utente anonimo25 aprile 2007 01:17

    Ciccio, te lo dico: io muoiiooooo

    ... e tu non correre a comprare lo spumante, ke ho + vite di un gattaccio ;-P

    RispondiElimina
  5. ciao, siccome hai lasciato un commento nel mio sito ho pensato che forse eri interessata a far parte della lista member...se sei curiosa e vuoi anche tu unirti ai fan di Victoria Francés clicca qui-->click

    ti ringrazio in anticipo
    saluti
    enigma

    RispondiElimina
  6. Ogni tuo post è un tuffo nei miei ricordi di bambino! Che nostalgia!!! Ciao, Ale

    RispondiElimina
  7. utente anonimo26 aprile 2007 21:54

    ODDIO CHE MERAVIGLIA *____* mi vine da piangere!

    RispondiElimina
  8. ciao,personalmente mi auguro che il remake esca presto e che sia fatto nel migliore dei modi, altrimenti tradirebbe tutti coloro che amano questi personaggi.L'autrice sarebbe quella che pagherebbe piu' dazio.
    questa opera restera' immortale nel tempo, ma tutto sta nel saperla difendere e coglierla per i suoi tratti poetici che oggi non si vedono piu'.Oscar e' un modello troppo perfetto per esistere,ma forse e' proprio per questo che nessuno riesce a resistergli e a dimenticarla, nonostante il tempo che passa.

    RispondiElimina
  9. purtroppo non è ancora uscito neanche in Giappone... figuriamoci in Italia...

    RispondiElimina
  10. da quello che so io, il titolo originale sarebbe "le rose di versailles" non la rosa...e non è vero che la rosa in questione sarebbe Maria Antonietta e che quindi la storia è incentrata su di lei.la traduzione corretta sarebbe LE rose ed è volutamente al plurale in quanto:Oscar sarebbe la rosa bianca (come ben capiamo all'ultima puntata)Maria Antonietta quella rossaRosalie un bocciolo di rosaLa Polignac la rosa giallaJeanne quella neranonostante ciò, effettivamente vedo troppi movimenti di capelli e foulard, troppo accentuati, per ora continuo a preferire il cartone animato stile vecchio....speriamo bene! sarebbe un peccato rovinare un mito!valentina

    RispondiElimina
  11. Sul titolo chiedo venia, ma che la protagonista sia Maria Antonietta è abb. risaputo...Spero più che altro che questo nuovo film si faccia, a questo punto sarebbe già qualcosa....

    RispondiElimina
  12. utente anonimo10 ottobre 2010 01:40

    Ti riporto un pezzo di intervista fatta direttamente a Riyoko sulla questione rosa/rose:[...]"la risposta viene riportata nell'intervista del libro commemorativo del trentennale dell'opera, pubblicato in Giappone da Shueisha. Alla domanda dell'intervistatore "Berusaiyu no bara e' un titolo che si presta a molte interpretazioni. Si dice che con "rosa" lei abbia inteso Maria Antonietta, ma qual e' la realta'?", l'autrice risponde senza lasciar spazio ad alcun dubbio: "Fin dall'inizio avevo deciso che Oscar era la rosa bianca, Antonietta quella rossa, la Polignac una venefica rosa gialla, Rosalie un bocciolo rosa e Jeanne una rosa nera".[...]inoltre:[...]Sta di fatto che nell'edizione piu' recente del fumetto, nonche' nella raccolta di francobolli pubblicata dalle poste giapponesi su licenza diretta dell'autrice, il titolo e' reso in francese con "Les Roses de Versailles".[...]Fonte: Riyoko Ikeda Fan Site.poi, che sia stato tradotto in mille modi a seconda del paese (da noi per esempio è Lady Oscar) non c'è dubbio, ma se lo dichiara perfino lei...Valentina

    RispondiElimina
  13. no ma stai tranquilla che non avevo dubbi a riguardo, poi mi son andato a informare meglio, comunque ti ringrazio delle info.Tra l'altro la Ikeda è stata da poco a Roma e ho la fortuna di avere un suo autografo, certo un disegno sarebbe stato meglio.... tu sei riuscita ad andarci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.... qualcuno sá novitá???

      Elimina
  14. utente anonimo23 gennaio 2011 00:34

    ciao ragazzi, scusate ma ho sentito dire in giro che il film è stato annullato, poi che è stato solo rimandato... non è che potreste darmi qualche informazione?
    grazie mille, Chiara.

    RispondiElimina