domenica 1 luglio 2012

War Horse






War Horse è l'ultimo lavoro di Steven Spielberg, regista che non credo abbia bisogno di presentazioni.

La trama parla del rapporto tra un giovane, Albert, e il suo meraviglioso cavallo Joey. Durante la Prima Guerra mondiale i due si separeranno, e passeranno il resto del tempo nella speranza di superare gli orrori del conflitto per poter tornare insieme.

Non è facile per me parlare di questo film, emotivamente mi ha coinvolto molto, dovrebbero metterci il sottotitolo:"astenersi se avete la lacrima facile". Nonostante i 146 minuti di durata, devo dire che scorre molto velocemente, un bel viaggio, toccante e intenso come pochi. Infatti una volta finita la pellicola vorresti in qualche modo tornarci, sognare, e rivivere la magia che solo il cinema sa darci.

La regia, le musiche (di John Williams), la fotografia, tutto eccelle. Non a caso War Horse è stato candidato a ben 6 Oscar, peccato che non sia riuscito a vincere nessuna statuetta.

Devo dire che per quanto abbia amato questo film, forse e dico forse, in alcune scelte c'è un che di favolistico, di tipico del regista, che un po' trovo cozzare con il contesto, certo non bisogna dimenticarsi che è pur sempre una storia tratta da un libro (di Michael Morpurgo) indi su certe scelte Spielberg c'entra sino a un certo punto anche se il suo stile c'è tutto. Bellissime alcune scene, evito spoiler, e veramente poetico il rapporto tra il ragazzo e il cavallo. La guerra viene mostrata in quasi tutta la sua brutalità, scrivo quasi perché si vede pochissimo sangue e le morti sono sempre piuttosto "soft"; la maggior parte del tempo si percepiscono fazioni che non vorrebbero farsi del male ma che devono loro malgrado.

Il doppiaggio Italiano, per quanto sia molto buono in quasi tutto l'operato, fa delle scelte particolari, mi riferisco alle inflessioni pseudo Tedesche e Francesi che si sentono nel corso della pellicola.
Le scene delle battaglie sono stupende, così come le lunghe corse dei cavalli. Le inquadrature, alcune, sono davvero memorabili e il finale, con quella scelta di colori e inquadrature mi ha ricordato molto Via col vento.
Il cast è molto buono, spicca sicuramente Jeremy Irvine nel ruolo di Albert, molto convincente, ma devo ammettere che i veri protagonisti in questo film non sono le persone, ma i cavalli.

War Horse rimane uno dei film più emozionanti che abbia visto negli ultimi tempi quindi ve lo consiglio, a meno che non amiate generi più action e "duri", tra l'altro è da poco uscita la versione Home Video, indi non avete scusanti. Guardatelo, non senza dimenticarvi vicino una buona scorta di fazzoletti!



2 commenti:

Super Nintendo Mini

Nelle mie mani pacioccose Gia l'anno scorso Nintendo ci ha deliziato con l'uscita del primo Nes 8 Bit in versione mini....