lunedì 9 luglio 2012

The Amazing Spider-Man




Bene, bene, si fa per dire ovviamente. Ieri sono andato a vedere The amazing Spider-man, rigorosamente in 2D, visto che il 3D lo trovo superfluo per il 90% dei film.
Che dire, onestamente dopo aver troncato la saga di Raimi mi aspettavo una cacata colossale, e in effetti... ma andiamo con ordine.
Prima di tutto il nostro caro tessiragnatele compie ad agosto ben 50 anni, indi AUGURI Spidey. Secondariamente se volete tributarlo a dovere andate a vedere la mostra nello spazio WOW Fumetto dedicata a lui. Per maggiori info: http://www.museowow.it/mostre-spiderman.htm

Questo film contiene alcune contraddizioni concettuali. Si chiama come la serie classica ma è basata sulla serie "Ultimate", comprensivo di ambientazione più moderna, indi cellulari e computer a go go.
Peter Parker questa volta dispone dei lancia ragnatele, come nella serie classica appunto. Lo spettatore, soprattutto quello smaliziato che conosce il comics, rimane un po' disorientato non capendo bene la direzione che vuole seguire la pellicola. La storia si dipana un po' lentamente, solita introduzione di come Peter viene punto dal ragno (presa da Ultimate) i genitori mostrati per la prima volta in un movie, l'accozzaglia che ne esce è piuttosto disarmante. Sembra di osservare una storia che vuole avere il pretesto di essere "seria" ma che ottiene il risultato di essere banale e stupida, non sto nemmeno a perdere tempo nel riassumerla.

Questo film è un teen movie, carino, quello che vogliamo, ma manca della passione della saga di Raimi, manca l'amore per il personaggio, manca una sceneggiatura decente, che non sia "bimbo minchiesca". Manca un protagonista che sia tale, un villain fatto come Dio comanda, anche se devo dire che, Rhys Ifans, l'attore che interpreta Lizard se la cava piuttosto bene quando non è nascosto dagli effetti speciali.

Sono severo? Può essere, ho letto di gente che ha apprezzato questo film, definendolo addirittura più simile al fumetto rispetto al lavoro di Raimi... sarà, ma a me me pare 'na strunzata. Mi viene proprio voglia di martellarmi le palle se penso che hanno interrotto il lavoro precedente per proporci una cosa del genere.
Vabbè, andiamo avanti.

Gli effetti visivi, mh, veramente belli, sono serio, soprattutto i movimenti del ragno, la tuta mi fa defecare però. Capitolo Lizard, a me ha ricordato Godzilla dopo la dieta, carino, si, ma niente di che, mi aspettavo un impatto decisamente migliore. Musiche? quali... ah, si molto belle, qui sono sarcastico lo ammetto.

Fotografia? quella si salva, e vorrei anche vedere. Passiamo al capitolo attori... per il ruolo di Peter abbiamo il giovane Andrew Garfield, faccia da pirla come pochi eh, ma fa il suo lavoro, tutto sommato. Certo una recitazione piuttosto monocorde, non certo memorabile.
Emma Stone nei panni di Gwen Stacy, ma solo a me questa ragazza non piace? Bellina ok, ma... carisma? non pervenuto, capacità attoriali sufficienti, si, per fare una serie tv magari, non certo un colossal. Poi trovo che il personaggio di Gwen nel comics avesse decisamente più sfumature.
Nota di Gossip, i due protagonisti si sono fidanzati durante le riprese.
Salvo decisamente il solito cameo di Stan Lee che mi ha fatto spanciare e Martin Sheen nei panni dello zio Ben.
Da notare la presenza di Michael Massee come capo della Oscorp; per chi non lo sapesse è l'attore che ha sparato, suo malgrado, a Brandon Lee uccidendolo sul set del Corvo.

La regia, è di Marc Webb, famoso soprattutto per i suoi video musicali, e si vede. Infatti le scene d'azione devo dire che sono molto belle, una delle poche cose per cui vale la pena vedere questo film.

In conclusione, questo The Amazing spider-man è un reboot della saga di cui non si sentiva affatto il bisogno.
Hanno già annunciato il seguito, si parla del 2014, per fortuna ci manca tanto. Spero che aggiustino decisamente il tiro.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao Alita

Quando sei arrivata nella mia vita, ormai nel lontano 2003, mai avrei immaginato che tu potessi entrarmi tanto nel cuore. Devi sapere, c...