lunedì 11 agosto 2014

Parco Faunistico Le Cornelle


In quel di Bergamo Alta


In queste settimane sono stato al parco delle Cornelle, sì, lo sò, è famoso e ci siete stati in tanti, ma a me mancava proprio. Prima di andarci mi sono fatto un bel giro a Bergamo, in Città Alta; non la ricordavo così bella; ricordo vagamente di esserci stato secoli fà, ma è stata davvero una bella sorpresa, una cittadina, pulita, organizzata, piena di viottolo, di stradine, di storia e di persone cordiali. 

Il parco delle Cornelle, sta a pochi km da Bergamo, e si presenta come una bella realtà faunistica. A differenza di Pallavicino, ho trovato il percorso meno "avventuroso", ci sono stradine asfaltate, e gli animali, tranne qualche rara eccezione, stanno tutti nei recinti; c'è da dire che ci sono anche creature piuttosto pericolose, indi sul tenere gli animali al riparo, direi che non ci fosse proprio scelta. Ho trovato un po' confuso il percorso, nonostante la mappa, ma vabbé, avendo di mio il sesto dell'orientamento di Ryoga, non faccio molto testo.
Nel parco ci sono molte specie animali di vario tipo, ben 120, tra cuoi rettili, che hanno proprio una loro zona dedicata, zebre, conigli, tigri, leoni, elefanti, giraffe, rinoceronti, ghepardi, ippopotami, insomma ce né per tutti i gusti, ed è sicuramente un posto molto piacevole e rilassante. Gli animali sono tenuti bene, e hanno quasi tutti uno spazio adeguato e immerso nella natura; ecco a tal proposito non posso che osservare che vedere determinati mammiferi tenuti nei recinti fa un po' brutto, preferirei vederli nel loro habitat naturale, ma da quanto ho potuto notare almeno sono ben curati.
Tra tutte le specie che ho visto, mi hanno colpito in particolare: le tigri, e la tigre bianca, davvero di una bellezza devastante, sicuramente tra i felini più belli che abbia mai potuto vedere, due tartarughe intente nell'accoppiamento, che mi hanno strappato ben più di una risata, soprattutto per il rumore affannoso del maschio durante l'atto; come animale più tenero devo citare un suricati che se ne stava tutto solo in un terrario, veramente mi ha stretto il cuore vederlo solo in quello spazio, quando a pochi metri ce n'erano altri in compagnia, probabilmente era isolato per motivi ben precisi, ma davvero, non riuscivo a staccarmi da lui, d'altro canto chi riuscirebbe a lasciare solo un essere di tale tenerezza?


Voleva assolutamente uscire!


Concludo, consigliandovi caldamente di visitare questo parco, che, in toto, ho trovato piuttosto godibile, e che offre l'opportunità di vedere da vicino animali veramente belli e rari, in un bel contesto, pulito e curato.
Vi suggerisco di andarci nella mattinata, o nel primissimo pomeriggio, altrimenti alcune specie potreste non trovarle nelle loro aree, in quanto la sera molte vengono nascoste al pubblico per essere sfamate. Il tempo di visita del parco dipende tutto dalla vostra attitudine, ma direi che almeno un 3 - 4 ore ci vogliono.

Vi lascio a qualche foto che ho scattato, spero vi piacciano:


Paradisiaco, non trovate?




Che je vuoi dì.

Notare il cartello. Ti credo che scampano tanto!

True love!



Per ulteriori info: http://www.lecornelle.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Super Nintendo Mini

Nelle mie mani pacioccose Gia l'anno scorso Nintendo ci ha deliziato con l'uscita del primo Nes 8 Bit in versione mini....