giovedì 27 gennaio 2011

Per non dimenticare

27 gennaio (1945), il giorno della memoria.

Non dobbiamo mai dimenticare quanto la brutalità dell'uomo può essere devastante.
A monito del nostro futuro, delle generazioni future, non ci dovrebbero più essere divisioni, razzismo, odio, tutto questo porta solo a male, a dolore. Non esiste una razza migliore, non esiste chi ha più diritto di vivere di altri, nessuno mai si deve arrogare questo diritto.

Noi abbiamo il dovere di ricordare, di non nascondere ciò che è stato, di prenderne coscienza, senza inutili revisionismi che servono solo a pulire l'impossibile a cercar di ridurre una delle pagine più tristi e angosciose della storia dell'umanità.

Bisogna aprire gli occhi sul proprio passato per poter guardare al proprio futuro.
Per non dimenticare.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao Alita

Quando sei arrivata nella mia vita, ormai nel lontano 2003, mai avrei immaginato che tu potessi entrarmi tanto nel cuore. Devi sapere, c...