venerdì 24 dicembre 2010

Buone feste!


Harlock Natale




Questo è stato sicuramente uno degli anni più intensi della mia vita. Ci sono state tante novità ma una in particolare mi sta segnando la vita, per fortuna in bene. Nonostante alcune situazioni che non sono andate e il lavoro che stenta a decollare sono felice di aver trovato ciò che cercavo, e devo ringraziare le persone che mi vogliono bene se, nonostante tutto, ho trovato un equilibrio.
Ultimamente ho trascurato molto il blog, ma voglio cogliere l'occasione per farvi tanti auguri di buon Natale, sperando che il nuovo anno possa portarvi tutto ciò che cercate. :)

giovedì 2 dicembre 2010

Ciao al Maestro Mario Monicelli


Mario Monicelli

 


Con grande rammarico scrivo questo post dedicato alla morte del grandissimo Mario Monicelli, non voglio parlare delle polemiche intorno alla sua dipartita, voglio solo lasciare il mio umilissimo omaggio a un uomo che ha fatto grande l'Italia, Italia sempre più persa, dove lo stesso regista trovava a fatica una collocazione, una speranza per il futuro.

Se ne va l'ultimo tassello di un paese che non c'è più, di artisti formidabili che han lasciato spazio a tanta spazzatura e mediocrità.


Buon viaggio maestro.




 

lunedì 22 novembre 2010

Fist of the north star - Ken's Rage


Fist of the north star ken's rage

 


Il 5 novembre è uscito col titolo di Fist of the north star Ken's Rage nientemeno che il gioco di Kenshiro. Il famosissimo Manga che ha spopolato per anni anche da noi finalmente vede una sua versione videoludica in "alta definizione", ma gli autori Koei sono riusciti a trasportare l'atmosfera dell'amatissima serie? Si e no, ma andiamo con ordine. La versione testata è quella Playstation 3, a quanto so non differenzia molto da quella Xbox 360, indi le mie considerazioni valgono per entrambe le versioni.


Prima di tutto lo stile di gioco è molto simile a Dynasty Warrios, una serie Koei molto famosa in Giappone, quindi un picchiaduro a scorrimento, direi l'ideale per Kenshiro. La cosa interessante è che è presente una certa crescita del proprio personaggio, infatti mazzolando a destra e manca avversari si accumulano degli skill point da spendere poi nell'apposito menù dei merdiani per far progredire il proprio personaggio.


All'inizio infatti Ken è piuttosto "goffo", ma andando avanti nel gioco le mosse e le abilità del nostro eroe si fan sempre più corpose. Il gioco cerca di riprendere i punti salienti della prima serie dell'Anime/Manga, per capirci sino allo scontro finale con Raoul.


Mancano alcune parti ma i personaggi principali sono presenti, senza contare che sono selezionabili, indi si può rivivere l'epopea di Rey piuttosto che di Toki. I personaggi sbloccabili sono Mamiya, Rey, Toki, Jagger, Souther, Shin e Raoul. Nel Playstation store attualmente sono disponibili dei costumi alternativi per i personaggi, ma a breve dovrebbero arrivare anche altri personaggi da scaricare a pagamento, quasi sicuro Cuori.
Il gioco ha doppio audio, Giapponese e Inglese, vi consiglio caldamente il primo, veramente ben fatto e isottotitoli in italiano. La storia viene raccontata attraverso video e dialoghi durante il gioco.

Tra le modalità di gioco c'è la storia, per rivivere appunto le gesta viste nel Manga, e la modalità sogno, questa molto interessante, in pratica storie totalmente inventate in cui l'epopea originale viene stravolta a favore del gameplay. Il gioco si presenta più tattico infatti bisogna conquistare le basi nemiche con i propri alleati facendosi strada tra i nemici a colpi di Hokuto o Nanto, a seconda del personaggio scelto. Da notare che la modalità sogno si può giocare in due, purtroppo non on line, e questa è una delle grosse mancanze del gioco.





ken rage



Tornando al gameplay capiterà spesso di dover salvare gli abitanti dei vari villagi dai predoni, se riuscite a farlo sbloccate uno dei sette obiettivi che ci sono in ogni stages, sette come le stelle del carro dell'orsa maggiore che guida il nostro fido Ken, vi sconsiglio comunque di arrivare al boss con tutti gli obiettivi sbloccati perché il quick time event diventa qualcosa di assurdo.

La longevità è veramente buona, solo per finire la modalità principale ci vogliono una 20ina di ore, per completare tutto senza portare i personaggi al massimo del loro livello almeno 50ore, e di questi tempi con i giochi che durano sulle 10 ore direi che è un grandissimo risultato.
La grafica ha punti molto altalenanti, i personaggi principali sono piuttosto buoni, anche se le animazioni non sono sempre eccelse, le texture sono veramente bruttine, alcune proprio da PS2! Anche i fondali non spiccano per ispirazione, ok che siamo in un mondo post atomico ma un minimo di inventiva in più non avrebbe guastato, senza contare che la realizzazione degli stessi lascia alquanto a desiderare. Molto carini invece i soldati, non di tantissime tipologie ma le varie animazioni di quando esplodono o chiedono pietà spaventati dalla forza del nostro eroe di turno è veramente pregevole, per non parlare del sangue, infatti questo gioco è decisamente violento, com'è giusto che sia!

Nota di demerito per il sonoro, veramente scialbo, musiche rock poco ispirate, a parte qualche traccia più incisiva di altre, indi niente tratto dall'Anime se non You a Shock in una versione remix molto gradevole. Insentibile il rumore delle moto, si perché ogni tanto capita di trovare questo mezzo di trasporto per muoversi nei vari stages, che comunque si presentano piuttosto grandi, peccato che anche qui la gestione del mezzo è poco godibile.

Molto spettacolari le varie mosse speciali, riprodotte in modo fedele e coerente con la storia originale, gli stili dei vari personaggi sono resi benissimo, così se da una parte abbiamo la potenza della scuola Hokuto, capace di far scoppiare chiunque in pochi secondi, dall'altra abbiamo l'eleganza dello stile Nanto, capace di affettare qualsiasi malcapitato.

Ho letto varie stroncature a questo gioco, e mi dispiace vedere che la gente si ferma troppo spesso all'apparenza, alla grafica, vi assicuro che il divertimento che offre il titolo è molto alto, massacrare orde di soldati a colpi di "Uattà" non è mai stato tanto godurioso, certo per taluni potrà essere un pò ripetitivo, ma in un picchiaduro cosa dobbiamo aspettarci se non menare ogni cosa che si muove?

In conclusione direi che ken's rage è sicuramente uno dei giochi migliori, se non il migliore, su Ken il guerriero, ma che ha dei difetti non da poco, indi lo consiglio solo a chi ama veramente Ken e i picchiaduro, soprattutto a quelli di vecchia data come me, cresciuti a pane e Double Dragon, per gli altri direi di provare prima la demo sullo store, almeno potete farvi un'idea molto a grandi linee del game.

 

lunedì 8 novembre 2010

Michael Jackson, il nuovo album!


Michael




A circa 500 giorni dalla morte di Michael Jackson arriva il suo primo album di inediti postumo. Che dire l'emozione da parte mia non è certo alta, ma Sony sta facendo tutto secondo una buona strategia di mercato, l'importante è che se ne parli? bene così sia.

L'album si chiamerà "Michael" e uscirà il 14 dicembre preceduto dal singolo Hold My hand, un duetto con Ankon che dovrebbe veder luce nelle prossime settimane e che i più attenti han già trovato in rete da diverso tempo. Intanto sul sito ufficiale del cantante si può ascoltare una delle traccie che sarà presente nel cd, trattasi di Breaking News, messa in rete proprio oggi, 8 novembre, con non poche polemiche.

Infatti già la famiglia del cantante sta osteggiando l'uscita di questo disco di inediti perché sostiene che in più parti a cantare non sia Michael Jackson, e in effetti ascoltando Breaking news i dubbi verrebbero a chiunque, dire che sia veramente Jackson quello che canta è molto difficile. Non a caso sui twitter dei vari famigliari di Michael e dei collaboratori si sta scatendando di tutto, smentite sopra smentite, chi indignato assicura giustizia, chi invece scrive che quello che canta è indubbiamente il re del pop.

Molto probabilmente tutto questo fa parte di una mera operazione marketing, Sony è riuscita nell'intento di far parlare, far discussione, e anche se molti fans promettono di boicottare l'album in uscita credo che ci saranno altrettanti nuovi acquirenti curiosi di sapere se nel disco canta o no mister Jackson.

Dal canto mio sono piuttosto disgustato da questa situazione, Michael meriterebbe sicuramente un trattamento più rispettoso, mi riservo di ascoltare l'album per dare un giudizio definitivo, ad oggi posso dire che non ci siamo proprio, a cominciare dalla copertina sino e soprattutto a Breaking news.

Stay tuned per ulteriori news, intanto vi lascio alla contestata canzone, Michael o non Michael, a voi l'ardua sentenza:





martedì 26 ottobre 2010

Ritorno al futuro 25 anni dopo!

Back to the future




Esattamente domani, 27 ottobre 2010, saranno 25 anni che è uscito Ritorno al futuro, uno dei film più belli degli anni '80, un cult che sarà celebrato anche in italia, com'è giusto che sia.
Infatti solo per un giorno la pellicola tornerà nelle sale in una versione rimasterizzata in Digitale 2k e Audio 5.1.
È possibile acquistare on line i biglietti su www.nexodigital.it, e consultare la lista delle sale che aderiscono all’iniziativa ai siti www.nexodigital.it e su www.universalpictures.it.

Ma non è finita qui, infatti a breve uscira la trilogia di Ritorno al futuro completamente restaurata e in alta definizione con tantissimi extra, ci sarà sia la versione DVD che Blu-ray. Il cofanetto includerà anche 2 ore di filmati inediti, con immagini dal set e un documentario con interviste al regista e al cast. Oltre alla versione standard è prevista anche la Deluxe DeLorean Edition, che comprende - oltre ai dvd in Blu-Ray della trilogia - anche un booklet di 24 pagine, un Modellino della DeLorean e il suo Certificato di Autenticità.

E se non dovesse bastarvi tutto questo ben di Dio è in arrivo anche il videogioco dedicato alla saga, si chiamerà Back to the future the game, e uscirà a episodi (5) su PC, PS3 e iPad. Ambientato 6 mesi dopo il 3 film avrà una grafica cartonosa e si avvalerà del doppiaggio di molti degli attori della saga.
Per saperne di più andate sul sito della casa produttrice del game:  Telltale.

Vi lascio con il remake del trailer di Ritorno al futuro, rivedere Michael J. Fox nei panni di Marty McFly è veramente un piacere:




martedì 5 ottobre 2010

Sintel

Sintel


Sintel è la terza opera dello studio Blender Foundation, un cortometraggio dolce e poetico che poco ha invidiare a opere più blasonate di studi come DreamWorks.
Il filmato è stato prodotto da Ton Roosendaal e realizzato con il tool opern source Blender anche grazie al finanziamento degli utenti che hanno creduto in questo progetto.

È possibile ottenere Sintel acquistando il cofanetto sul sito di Blender per chiunque intenda supportare la Blender Foundation.

Intanto vi lascio alla visione di questo bellissimo corto con i sub Ita:





Grazie a Davide per la segnalazione.

martedì 28 settembre 2010

Riyoko Ikeda al Romics






Ho scoperto solo ora che la grandissima Riyoko Ikeda, creatrice di Lady Oscar, sarà al Romics proprio in questi giorni.

L'assurdo vuole che proprio domani sarò nella capitale, ma solo sino al giorno dopo, così il mio sogno di incontrarla se ne andrà a farsi benedire, è una cosa estremamente triste per me.

Non voglio tediarvi e spero che voi possiate essere più fortunati di me, indi vi indico le possibilità di incontrarla che saranno:

questa sera alle 20,30 la Ikeda presenzierà a una sfilata di Cosplay a Piazza del popolo, vestita niente meno che da Maria Antonietta. Poi la maestra dei manga storici incontrerà i suoi fans al Romics, il 2 ottobre alle 15:30, mentre il 3, alle 12:00, riceverà il premio Romics d’Oro. Sempre lo stesso giorno, nel pomeriggio (dalle 16 alle 20), sarà nella giuria della finale del Concorso di Cosplay. E non è finita qui perché la creatrice di Lady Oscar, dopo aver ricevuto nel 2009 la Legione d’Onore in Francia, si dedica ora alla sua passione musicale, che coltiva già da quando era ragazza, incidendo ben due dischi in cui canta da soprano.
E proprio a Roma, il 1° ottobre alle ore 21:00, presso l’ex Chiesa di Santa Marta (Piazza del Collegio Romano, 5), la Ikeda si esibirà in un concerto lirico, patrocinato dall’Ambasciata del Giappone in Italia. L’ingresso all’evento è libero.

Ricordo che il Romics si terrà alla Nuova Fiera di Roma, dal 30 settembre al 3 ottobre e sarà dedicata, come al solito, al fumetto, all’animazione e ai giochi.

Concludo ringraziando bunnychan.it per le info e vi lascio al video messaggio della maestra per il Romics:






martedì 21 settembre 2010

Ciao a Sandra Mondaini





Così un altro pezzo del nostro spettacolo se ne va, è morta oggi dopo 5 mesi dalla morte del marito, Sandra Mondaini, un icona della nostra tv e del varietà Italiano.

La mia mente mi riporta subito a Sbirulino, personaggio amatissimo dai bambini, ma soprattutto al legame con il grande Raimondo Vianello.

Un caro saluto a te che tanto hai fatto per strapparci un sorriso, ciao Sandra voglio ricordarti così:





martedì 24 agosto 2010

Teaser trailer per il live action di Ashita no joe

Finalmente è arrivato il primo teaser trailer per il film su Ashita no Joe, meglio conosciuto in Italia come Rocky Joe. Amo tantissimo il personaggio e la notizia di un live action dedicato a Joe non può che farmi piacere, anche se dalle prime cose viste mi sa un attimo di tamarrata, ma spero di sbagliarmi. Mi piacerebbe vedere una cosa a livello del live di Yattaman ma mi rendo conto che a questo giro non c'è dietro la macchina da presa Takashi Miike ma bensì un certo Fumihiko Sori.

L'attore scelto per interpretare l'onerosa parte di Joe Yabuki è il venticinquenne cantante/attore Tomohisa Yamashita, da ciò che ho visto ha un viso forse un pò troppo pulito ma tutto sommato può essere credibile nella parte.

Interessante notare che Rikishi verrà interpretato da Yusuke Iseya, già visto come protagonista nell'ottimo Kyashan la rinascita. Direi che il fisico se l'è costruito bene, almeno a giudicare dalla foto che posto, spero sappia dare una buona interpretazione e che il film non sia una boiata colossale.

Le premesse per un prodotto quantomeno decente ci sono tutte. Non appena avrò altre news non mancherò di postarle. Intanto vi segnalo il sito ufficiale del film e vi lascio al tanto atteso teaser trailer:



domenica 1 agosto 2010

Thor teaser trailer

Thor






Direttamente dal Comi-con di San Diego ecco arrivare il primo vero e proprio teaser trailer del film su Thor diretto da Kenneth Branagh in uscita negli USA per il 6 maggio 2011. Tratto dal celebre fumetto Marvel scritto da Stan Lee e disegnato dal mai dimenticato Jack Kirby, il progetto ha sicuramente un buon cast, basta pensare a Odino interpretato da Anthony Hopkins, o a Natalie Portman nei panni di Jane Foster.

La trama in breve da comicsblog:

Odino esilia il figlio prediletto sulla terra per insegnargli l’umiltà e lo priva di ogni potere perché viva tra gli uomini come un semplice uomo mortale. Assunta l’identità di Donald Blake, un medico compassionevole amato dalla bella infermiera Jane Foster, Thor si ritroverà infine a fronteggiare il malefico fratellastro Loki, dio dell’inganno e delle illusioni, che intende eliminarlo per salire sul trono di Asgard…

Il trailer mi ha lasciato abbastanza sconcertato, non vedo niente delle atmosfere del fumetto originale, mi pare solo una gran sboronata, spero di sbagliarmi perché il personaggio è tra i più affascinanti e sarebbe bello trovarci un minimo dell'epicità e della poesia del comics.


A voi:






venerdì 25 giugno 2010

Un anno senza Michael Jackson

Michael Jackson




Ebbene si è passato già un anno dal fatidico 25 giugno 2009, giorno che vide la scomparsa di una delle più grandi icone della musica di sempre: Michael Jackson.

In tutto il mondo si sprecano tributi e ricordi per l'artista scomparso, mi domando sempre se tutto questo affetto si fosse manifestato con Michael in vita cosa sarebbe potuto accadere. Forse la solitudine e il dolore di un uomo troppo famoso e vessato si sarebbe sanata in qualche modo? o le ferite inflittegli da accuse infamanti e da stampa troppo tendenziosa eran ormai troppo grandi?

A proposito del torbido che gira intorno alla figura di Michael voglio segnalare un libro uscito ieri, si chiama "Michael Jackson Il complotto" di Aphrodite Jones, autrice bestseller del New York Times e giornalista di Discovery Channel e Fox News.
 “Questo libro - scrive la Jones che ha pubblicato l’opera negli Stati Uniti nel giugno 2007 - rivela la verità su ciò che accadde dentro e fuori il tribunale durante il clamoroso processo a Jackson a Santa Maria, California. Nel 2005 ero convinta che fosse colpevole, ma sapevo che l’unico modo per conoscere la verità era andare di persona in tribunale. Per cinque mesi, seduta in aula al fianco di Michael Jackson, mi sono chiesta se avesse realmente abusato di minorenni. Non mi sembrava una persona capace di farlo. Più tardi mi sono resa conto dell’esistenza di un complotto che coinvolgeva gli avvocati dell’accusa e una certa élite mediatica. Al centro, i soldi e la fama. Adesso mi chiedo cosa sia la giustizia negli Stati Uniti e nel mondo, se i media possono manipolare la verità fino a questo punto. Non c’è da stupirsi che Michael Jackson abbia lasciato gli Stati Uniti rimanendo un ‘uomo senza casa’ fino al giorno della sua morte”.


Mi sembra giusto tentare di riabilitare la figura di un uomo che non è stato capito in vita ma che ha dato tanto al mondo, indi spero che in molti leggano questo libro e capiscano quanto può essere marcio questo sistema che prima mette su un piedistallo i propri idoli e poi fa di tutto per distruggerli.


Non è affatto semplice per me scrivere questo post, chiudo mandando un abbraccio ideale a tutte le persone che come me amano Michael, con un pensiero in particolare ai suoi figli e a te che mi hai dato più di quanto tu stesso possa immaginare: Ciao Michael.




venerdì 18 giugno 2010

Nintendo 3DS

Nintendo 3DS







Finalmente si è visto qualcosa di concreto al recente E3, così la nuova console portatile Nintendo 3DS pare spazzare via ogni dubbio e dimostrare che la casa di Mario è sempre un passo avanti a tutti per quanto riguarda le innovazioni.


Il nuovo gioiello della grande N ha fatto parlare molto di sè per la possibilità di visualizzare immagini in 3D senza ausilio di occhiali, cosa che spero venga integrata presto anche nel cinema.
La console è molto più potente del DS *vorrei anche vedere* e a quanto si dice la potenza non è molto dissimile dal Wii.
La 3DS ha due speaker stereo e una fotocamera frontale utilizzabile per scattare foto di se stessi o fare videochat. In più, sulla cover posteriore la 3DS è dotata di una doppia fotocamera con cui è possibile scattare foto o registrare video stereoscopici. La risoluzione delle tre cam è di 0,3 megapixel (VGA). Come se non bastasse la console è dotata di un sensore di movimento e di un giroscopio, ovviamente non manca il touch screen e il microfono... indi le possibilità per gli sviluppatori sono veramente tante!

Al momento non si conosce: data di uscita, prezzo, autonomia della batteria, caratteristiche hardware precise. Sono sicuro che nei prossimi mesi sapremo sicuramente di più su questo gjoiellino made in Nintendo.

Secondo me è molto interessante la possibilità di guardare il 3D senza l'ausilio di occhialini e anche se lo schermo è piccolo non sarà male anche per vedere film, anche se ovviamente spero che questa possibilità venga presto implementata sui televisori. Bello che il 3D si può anche disattivare o aumentare di visione, così da poter accontentare veramente tutti.

Aspettando nuove notizie sul 3DS vi lascio a un breve filmato:



sabato 15 maggio 2010

Fuga dal call center



« Un tempo avevamo il servizio militare, la naja. Oggi un annetto al call center le farà bene giovanotto »


Ultimamente ho visto vari film, potrei parlare di titoli di richiamo come “Iron Man 2” ma questa volta voglio dare spazio a una pellicola Italiana che fa denuncia sociale, che parla di un tema a noi tutti vicino: il precariato.


Fuga dal call center parla di un giovane neo laureato in vulcanologia il quale non riuscendo a trovare nessuna occupazione si rivolge a un call center, un posto dove prendono soltanto laureati con lode.(!)
Il lavoro dell’intervistatore telefonico è duro, e presto il giovane si troverà a fare i conti con uno stipendio da fame, nessun diritto e tanti doveri.

L’ironia la fa da padrona, nonostante il tema, ci sono vari momenti molto divertenti, basta pensare al fantomatico super call man, una sorta di visione che solo i migliori telefonisti possono vedere.

Federico Rizzo firma regia e sceneggiatura, in modo vivace e intelligente riesce a coinvolgere molto lo spettatore, inframmezzando il tutto con interviste (apparentemente vere) a giovani precari che raccontano le loro esperienze nel mondo del lavoro. Molto bello il taglio a metà tra il documentaristico e il reality. Musiche che spaziano da Caparezza sino ai Tre allegri ragazzi morti.
Mi è piaciuta l'attenzione per i particolari, niente è improvvisato,  un film che fa denuncia sociale sorridendo, ma nemmeno troppo, di una situazione ormai al limite del decente.
Da segnalare che il film ha vinto diversi festival nazionali e si è imposto all'attenzione di quella internazionale: "il miglior film sui giovani e la crisi economica" Karlovy Vary International Film Festival 2009.


Segnalo che è uscito da poco il dvd  ricco di contenuti speciali, ve lo consiglio decisamente, almeno si sponsorizza il cinema Italiano indipendente di qualità, forza ragazzi!



martedì 27 aprile 2010

Evangelion episodi gratis on line


Evangelion


Grande iniziativa da parte di Dynit, infatti a partire da ieri, ogni lunedì si potrà assistere su youtube a un episodio gratuito e doppiato in Italiano di Evangelion in versione renewal.
L'episodio sarà disponibile per 2 settimane sul canale Dynit Channel.


Ecco a voi la prima puntata messa on line giusto ieri:


giovedì 15 aprile 2010

Ciao a Raimondo Vianello

Raimondo Vianello




Si è spento stamane uno degli ultimi capisaldi dello spettacolo Italiano, Raimondo Vianello.

Non mi è affatto facile p
arlare di questo lutto, ne sono rimasto molto colpito. Lo ricorderò sempre con affetto e stima, con il suo stile elegante, il suo humor inglese, si è sempre contraddistinto per non essere mai scaduto nel volgare per strappare qualche risata, cosa ormai più unica che rara oggi giorno.

"Casa Vianello" non so se è la produzione migliore di Raimondo Vianello con la moglie, ma credo sia senza dubbio quella che lo ha rappresentato meglio, quella nel cuore di tutti.
Vi lascio quindi a un video e mando un abbraccio ideale a Sandra Mondaini:


giovedì 8 aprile 2010

Space Pirate Captain Harlock

Space Pirate Captain Harlock



Dopo la splendida notizia del film di Gaiking ecco avverarsi il sogno definitivo per moltissimi appassionati di animazione nipponica, Toei animation sta infatti lavorando a una pellicola su Capitan Harlock!

La notizia bomba arriva direttamente dall'ultimo Tokyo anime fair dove è stato trasmesso in anteprima il trailer di Space Pirate Captain Harlock, la pellicola pare sarà un remake della prima serie, la migliore senza dubbio, e sarà interamente in computer grafica.
Dagli artwork che si son riusciti a vedere l'opera pare molto buona a livello tecnico, con un discreto restyling di alcune cose, vedi l'Arcadia in stile Giger.
La cosa fantastica è che a curare la CG sarà niente meno che Sega Sammy, storico colosso dei videogiochi. Altri nomi di spicco a lavoro sul film sono lo sceneggiatore Harutoshi Fukui, il regista Shinji Aramaki, il mecha designer Atsushi Takeuchi e il character designer Yutaka Minowa.

Vi lascio ad alcune immagini in attesa del trailer:


       Herlock



Si ringrazia comicsblog per info e immagini.

martedì 30 marzo 2010

Gaiking the movie

Gaiking movie




La notizia è di quelle succose per gli amanti dei robot Giapponesi, dopo tanti anni che pensavo a una cosa simile finalmente è arrivata. Toei animation sta lavorando a un film con attori e Computer Graphics su Gaiking, robot anni '70 ad opera di Go Nagai, già autore di serie come Goldrake, Jeeg, Mazinga, tanto per citarne alcuni.
L'opera vedrà la luce entro il 2012, e pare che si voglia realizzare nel miglior modo possibile.

Vi lascio al godibilissimo teaser trailer:


giovedì 18 marzo 2010

Live action per Carletto il principe dei mostri

Carletto il principe dei mostri



Ok, come molti di voi avranno capito sono un grande fan dei Live Action, cioè delle serie animate Giapponesi trasportate alla realtà. Bene dopo avervi proposto cose come Rocky Joe, Sampei, Yattaman... ecco arrivare Carletto il principe dei mostri.
Onestamente ho delle serissime riserve verso questa trasposizione, però se siete amanti del trash più puro credo che un'occhiata potreste anche darcela, almeno al trailer:







Il live action andrà in onda sulle tv Giapponesi dal prossimo 17 aprile, se avrò altre news non mancherò di postarle...O.O

martedì 23 febbraio 2010

Live action per Rocky Joe








"Il web magazine Daily Cyzo, riporta la notizia di un nuovo live action in programma sul classico manga di boxe Ashita no Joe, opera del duo composto da Asao Takamori (pseudonimo di Ikki Kajiwara, autore di Tommy, la stella dei Giants e L’Uomo Tigre) e da Tetsuya Chiba. Le riprese avranno inizio a fine marzo e Tomohisa Yamashita (Ikebukuro West Gate Park, Kurosagi), membro del gruppo idol dei NEWS, interpreterà il ruolo del protagonista, Jo Yabuki.

Nel manga originale, creato tra il 1968 e il 1973, Jo è un ragazzo dei bassifondi di Tokyo, orfano di entrambi i genitori, che vive di espedienti. Un giorno un ubriacone lo urta e Joe, infastidito, lo allontana con un potentissimo diretto; la reazione del vecchio è del tutto inaspettata: egli è, infatti, Danbei Tange, un grande allenatore di boxe scomparso nell’oblio dell’alcool dopo l'ennesima sconfitta. Nasce così un breve sodalizio fra i due, il primo interessato a scroccare al vecchio cibo e alloggio, il secondo convinto di poter fare di Jo il pugile del domani. Il protagonista finge di allenarsi, ma in realtà passa il suo tempo a cacciarsi nei guai, finendo così in prigione, ma Danbei non si scoraggia e continua ostinatamente a spedirgli le lezioni di boxe per lettera, convinto che quel ragazzo, prima o poi, riuscirà a diventare un dei pugili più forti di sempre.

Ashita no Jo è uno dei manga più amati in terra nipponica e viene considerato dalla critica come una delle pietre miliari della cultura popolare giapponese, un mito rinforzato dalle serie televisive dirette da Osamu Dezaki (Ace wo nerae!, Lady Oscar, Black Jack), che ha lasciato un segno indelebile in ben due generazioni di manga sportivi, tra cui Hajime no Ippo.

Molteplici sono stati gli adattamenti ispirati al manga: oltre alle già citate serie televisive (la prima, composta da 79 episodi, venne realizzata nel 1971, a manga ancora in corso; la seconda, di 47 episodi, venne creata, invece, nel 1980), si possono annoverare ben due lungometraggi animati, una serie OAV spinoff e un live action del 1970 diretto da Yasuharu Hasebe (Stray Cat Rock, Black Tight Killers).

In Italia le due serie televisive furono trasmesse con il titolo Rocky Joe, per sfruttare la notorietà di Rocky Balboa di Silvester Stallone e, in tempi più recenti, sono state rieditate in DVD dalla Yamato Video, che ha anche pubblicato il film Rocky Joe: L'ultimo round."



Fonte: www.animeclick.it/news/24336-rocky-joe-un-nuovo-live-action-in-produzione


Che dire, speriamo bene, Ashita no joe è uno dei mei Manga/Anime preferiti di sempre, appena avrò nuove news non tarderò a postarle.

martedì 26 gennaio 2010

Avatar

Avatar





Dopo una lavorazione di 12 anni, finalmente Avatar è tra noi, James Cameron è riuscito ancora una volta a stupire e a segnare un momento storico, basta vedere gli incassi da record di questi giorni per rendersene conto.
Pensato ben prima di Titanic, quando ancora la computer grafica non permetteva cose così avanzate a prezzi contenuti, Avatar è uno dei film più ambiziosi che mi sia mai capitato di osservare. La cura dei particolari è incredibile, la ricostruzione del pianeta Pandora è qualcosa di allucinante, tanto che mi ha portato a commuovermi davanti a tanta bellezza.

Il problema cruciale della pellicola però risiede nella mancanza di una storia che possa sostenere un tale comparto visivo. Sia ben inteso il tutto coinvolge e non lascia indifferenti, ma ho avuto l'impressione che la trama fosse quasi di secondo piano, che nonostante il lavoro immane del regista non ci sia soffermati abbastanza nel cercare di rendere il tutto un più originale. Forse la mia sensazione è dovuta proprio alla lunga gestazione che ha vissuto la pellicola, gestazione che ha fatto passare talmente tanto tempo dall'inizio dell'opera da far perdere nel frattempo un pò di originalità al tutto.

Al di là delle critiche ho finalmente visto un film in 3D dove questo non era un semplice abbellimento, ma bensì parte integrante della pellicola, qualcosa non di ausiliare ma praticamente d'indispensabile per vedere il tutto al massimo splendore.

Gli attori hanno dato tutti una buonissima prova, mi ha colpito in particolare la sempre verde Sigourney Weaver, e Sam Worthington nei panni del protagonista. Voglio menzionare in particolare il motion capture usato per tradurre i vari attori nella loro alternativa Aliena, i Na’vi, veramente d'effetto e a questo proposito cito la bell'attrice Zoë Saldaña nei panni della principessa di Pandora.
Voglio segnalarvi che questo Avatar è anche uno degli ultimi film a cui ha lavorato il geniale Stan Winston prima della prematura scomparsa, mi riferisco al creatore di effetti speciali dietro a pellicole come Jurassik Park o Terminator. Purtroppo artisti di tale livello non nascono ogni giorno ma è bello che possano vivere per sempre attraverso le loro opere.

Di solito faccio un piccolo riassunto del film, in questo caso non lo farò, la storia è già così famosa che mi pare quasi inutile farlo, e per quei pochi che non la conoscono preferisco serbare il "mistero" alla prima visione della pellicola.
Avatar non è un film che va solo visto, è un qualcosa che va vissuto, assaporato, gustato. Oltre a tutte le polemiche, oltre a chi guarda e si sofferma solo cercando analogie con altre opere, per me Avatar è stata una grande esperienza, e vi auguro che sia altrettanto per voi.



lunedì 18 gennaio 2010

Tekken live action


Tekken live action




Chi l'avrebbe mai detto? Mancava giusto Tekken all'appello dei tanti film tratti da videogiochi.

La pellicola sarà diretta da Dwight H. Little, già regista di film con arti marziali, basta pensare a "Drago d'acciaio" con il mai dimenticato Brandon Lee. Il progetto è in ballo da diversi anni, per la preicisione  dal 2002, ma solo oggi abbiamo qualcosa di concreto.

Il film dovrebbe uscire entro l'anno, vi lascio al trailer ufficiale rilasciato da pochi giorni:



martedì 12 gennaio 2010

Addio a Spider-man 4

Spider man



Molto tristemente in queste ore è uscita la notizia che la fortunata serie di film, Spider-man, diretta da Sam Raimi, non avrà seguito. Sia il regista che il protagonista hanno abbandonato il progetto.
Sony pretendeva il film pronto entro estate 2011, cosa impossibile visto che lo volevano pure in 3D, cosa che avrebbe allungato di almeno 6 mesi la produzione.
Quindi  il cast originario abbandona per sempre una delle trasposizioni meglio riuscite nella storia del cinema. L'idea attuale è di effettuare un riavvio della serie ripartendo da zero, con note più dark simili alla recente saga di Bataman diretta da Nolan.

Ora inutile dire che la notizia è un duro colpo per i fans dell'arrampicamuri, i film di Raimi, a parte il 3 capitolo, sono stati tutti veramente molto godibili e non riesco a immaginare la rotta che potrebbe prendere la serie con l'abbandono del cast originario.

Pare che il nuovo film vedrà luce nel 2012, mi domando che senso abbia, potevano dare più tempo al regista senza dover arrivare a rompere una collaborazione quasi decennale. Misteri del businnes.




Your Name.

  Intrappolati in uno strano sogno che sembra la vita di qualcun altro Ieri sera sono riuscito ad andare a vedere un film di anim...