martedì 25 agosto 2009

Michael Jackson è stato ucciso

Michael Jackson




Sono passati esattamente 2 mesi dalla morte di Michael Jackson e solo in queste ore si fa un minimo di chiarezza sulle circostanze, infatti il medico legale che sta seguendo la vicenda ha rilasciato i primi risultati tossicologici.

Ma come mai ci è voluto tanto tempo? Il motivo di tanta segretezza è stato da subito facilmente intuibile, Jackson non è morto in modo naturale ma è stato ucciso, ma da cosa? L'ormai famoso dottor Murray, l'unica persona presente al momento del decesso del cantante ha somministrato un bel mix letale al cantante. Ma andiamo con ordine, quella tragica notte al re del pop sono stati dati:

-- 1:30 a.m. 10 mg di Valium.

-- 2 a.m. 2 mg del sedativo Ativan meglio conosciuto come Lorazepam.

-- 3 a.m. 2 mg del sedativo Versed.

-- 5 a.m. 2 mg ancora Ativan.

-- 7:30 a.m., altri 2 mg di Versed

-- 10:40 a.m. Dopo ripetute richieste da parte di Jackson, Murray dà 25 mg di Propofol, farmaco usato nelle sale operatorie che dà effetti molto simili all'anestesia.

Come se non bastasse quando il dottore si accorge che Michael è senza respiro, verso le 11, non chiama subito l'ambulanza, ma fa 3 telefonate, e fa passare ben 80 minuti prima di chiamare il 911.
Effettua il massaggio cardiaco sul letto, quando tutti sanno che va fatto su una superficie dura, non è collaborativo da subito con le autorità, si rifiuta di firmare il certificato di morte del cantante.
Da sottolineare il fatto che la dose di Propofol dichiarata da Murray non corrisponde alla quantità letale trovate nel corpo di Jackson a seguito dell'autopsia.

Ufficialmente il dottore è indagato per omicidio colposo ma a quanto pare non è l'unico implicato in una vicenda che sta assumendo man mano gli aspetti di un giallo. Altri 2 dottori infatti sono coinvolti nella vicenda, il dermatologo di Jackson, Dr. Klein, e Dr. Allan Metzgerm, infatti avrebbero anche loro favorito la dipendenza dai farmaci del loro assistito.

Vedremo nelle prossime settimane come si evolverà la vicenda, una cosa è sicura, Michael Jackson è stato ucciso dalla sua fama, dalla cattiveria, dalla gelosia, dalla solitudine, dallo stress e da dottori troppo compiacenti, pronti ad esaudire ogni richiesta per il denaro di una persona che andava aiutata e non favorita nella sua corsa verso l'autodistruzione.

Your Name.

  Intrappolati in uno strano sogno che sembra la vita di qualcun altro Ieri sera sono riuscito ad andare a vedere un film di anim...