venerdì 26 giugno 2009

Michael Jackson Gone Too Soon



Ciao Michael




Ci sono persone, artisti, che toccano le nostre vite come pochi, ci sono esseri umani che hanno capacità superiori, che hanno un dono, una capacità di entrare in empatia con il pubblico al di là di ogni parola.
Michael Jackson era uno di questi senza nessun dubbio.


Ho iniziato ad ascoltarlo quasi per caso a 17 anni, poco prima che uscisse Dangerous, mai avrei pensato che un cantante potesse cambiarmi tanto la vita. In pochi mesi iniziai a diventare un fanatico, mi acconciavo i capelli come lui e passavo la maggior parte del mio tempo libero ascoltando la sua musica, vedendo i suoi video... Negli anni le passioni cambiano, si possono affievolire, cambiare forma, ma la mia ammirazione, soprattutto artistica, per Michael è sempre rimasta intatta.

Mai mi sarei immaginato di dover scrivere un post sulla morte di Michael, mai così presto... me lo sono sempre immaginato arrivare a 90 anni, con me ormai anziano su una panchina a dirmi:"cavolo ma MJ è immortale!"... e invece anche le icone se ne vanno, e spesso troppo presto...

Michael ti hanno tanto vessato nella vita, un pò ti piaceva, ci giocavi, ma a un certo punto si è perso il senso della misura, sono sicuro che ora il mondo si accorgerà di ciò che aveva, di ciò che sei sempre stato, e sono sicuro che allieterai con la tua meravigliosa voce il mondo, per i secoli a venire.

Forse è vero che ti hanno ucciso, ancora non riesco a credere che tu te ne sia andato così presto, so solo che una parte di me se nè andata per sempre ma che finché avrò vita mai potrò dimenticarti.

Dovunque tu sia, qualsiasi cosa accada, sarai sempre parte di me... grazie di cuore per tutto quello che mi hai dato per la maggior parte della mia vita... Te ne sei andato dove finalmente ti lasceranno in pace, ma te ne sei andato troppo presto... Ciao Michael, la tua voce andrà al servizio degli angeli ora.



 

15 commenti:

  1. utente anonimo26 giugno 2009 11:05

    Ciao Dark,
    Stamattina quando ho sentito questa notizia, non ho potuto fare a meno di pensare a come stessi.
    Non ci sentiamo mai e non abito più nemmeno li d'altra parte. Ogni tanto ti leggo, ma sappi che oggi ti sono più vicino. So che per te era importante davvero. Forse ancora più di altre persone più "reali".
    Con affetto.
    Samu.

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace tantissimo. E credo che soltanto la nostra generazione possa capire davvero quant'è dolorosa questa perdita.

    RIP Michael...

    RispondiElimina
  3. Grazie Samu... tu sai quanto sono legato a Michael... ti ringrazio per la vicinanza...

    Grazie a tutti... sono sconvolto...e credo che lo sarà anche il mondo nei prossimi giorni....

    RispondiElimina
  4. Eccomi qua..Ritorno dopo tanto tempo (causa impegni), sicura che avrei trovato da te un post dedicato a Michael in un giorno così triste. In questo momento ho le lacrime agli occhi e mi sento anche in imbarazzo a dirlo perchè può sembrare sciocco. Il video di "I'll be there" con Michael grande e bambino mi ha dato il colpo di grazia..per non parlare poi di "Gone to soon"..Mtv sta trasmettendo tutti i suoi video da questa mattina..Finalmente si parla del Michael artista, perchè Michael era un grande artista. Anch'io cominciavo quasi a credere che fosse immortale..Invece no. Ma la sua musica farà sì che lo diventi..
    Un bacio Dark.

    RispondiElimina
  5. utente anonimo26 giugno 2009 20:40

    Ciao Moreno,

    anche se ne so troppo poco per scrivere un ricordo, volevo comunque lasciare due righe, sapendo quanto tu tenessi (anzi, tenga) a lui; e anche ricordando come mi sono sentito io in circostanze analoghe.

    A risentirci presto, spero in circostanze più liete.

    Massimiliano

    RispondiElimina
  6. Ciao Moreno,
    non sono mai stato appassionato di Michael Jackson, ma quello che mi infastidiva, appena ho appreso la notizia della sua morte, è stato pensare all'ammontare di bestialità che sarebbero state scritte.

    E allora sono venuto qui, e come al solito ho trovato un commento compassionevole, appropriato, equilibrato, del tutto privo di ombre, mentre tutti sono impegnati a ritrarlo con una sorta di "commiserazione" per quelle che erano risposte allarmate a sofferenze e difficoltà, che il suo successo gli ha fatto pesare ancor di più sulle spalle.
    Ma il mondo (il senso che uso per la parola è quello scritturale in cui lo intende l’evangelista Giovanni) è così: mantenere in vita l’eco del male (che non esiste se non quando lo si compie), piuttosto che spezzarne i vincoli, liberando l’altro.

    Continua così. :)

    RispondiElimina
  7. utente anonimo28 giugno 2009 00:27

    Erano solo due ore che non piangevo...Troppo per la media di questi giorni, ma la lettura di questo post mi ha toccato di nuovo.. solo persone come te possono davvero capire come ci si sente.. persone che hanno sentito davvero l'anima e lo spirito di questa dolcissima creatura...
    Ho un vuoto dentro enorme e se in questi giorni gli speciali in tv mi tengono compagnia e mi distolgono dall'idea che non ci sia più, continuo a chiedermi cosa succederà dopo... Ho paura del silenzio, quando realizzerò davvero e completamente cosa significhi stare senza di lui...
    Ti abbraccio di nuovo fortissimo cuccy.

    RispondiElimina
  8. Mory...
    sto come te...
    imbambolata e intrappolata in un limbo in cui non si capisce bene dove finisca la realtà e dove cominci l'assurdo...
    trovo solo ora la forza di esprimere ciò che ho dentro..
    non è ben definito, nemmeno io so affrontare i sentimenti che provo..

    mi pervade un silenzio gelido, mi sento ovattata e sperduta...
    il mio eroe non c'è più, così, da un memento all'altro, di botto... inaspettatamente, a mezzanotte ricevo una telefonata di Roby in lacrime che mi dice che Michael è morto...
    come crederci?

    nego, nego e nego e dico "ma va!!! figurati Roby!!", accendo la tv, accendo il pc e invece devo mettermi faccia a faccia con la realtà dei fatti...
    michael E' morto davvero...
    ho cominciato a tremare, non sapevo più l'ordine delle azioni che dovevo fare, il cellulare non prende, il forum è intasato, non riesco a telefonare a nessuno, poi appena il cellulare si riprende(pure lui) ti chiamo....
    ti sento in lacrime e lì realizzo che, merda, qualcosa di sconvolgente è successo...
    qualcosa che MAI MAI MAI avrei potuto immaginare..
    quante volte, parlando con altri fans, dicevo "non voglio pensare a quando morirà Mike..."
    ora ci sto pensando e non è per niente come me lo aspettavo..
    mi sento priva di voglia di interessarmi ad altre cose.... ora c'è solo lui che mi manca.
    quando avevo preso i biglietti del THIS IS IT avevo attaccato un post it su un poster di Michael che ho davanti al pc, per gioire ogni giorno del fatto che l'avrei rivisto...
    beh, appena ho realizzato e sono riuscita a piangere per la paura e per lo sgomento, ho visto il post it, l'ho staccato dal poster e l'ho buttato... e lì, la mia metà migliore, è morta...
    ORA NULLA SARA' PIU' COME PRIMA, anche se combatterò STRENUAMENTE affinchè non sia dimenticato... ma tutto mi sembra così surreale, come se mi si sgretolasse la terra da sotto i piedi e stessi per cadere in un baratro.
    sono devastata e straziata nell'anima e nel cuore.
    ho difficoltà a essere la Saretta di sempre, scherzosa, buffa, divertente... mi si è rotto qualcosa dentro che non si riparerà MAI.
    voglio riuscire a ritrovare il senso delle cose, sarà dura ma spero prima o poi che succederà e così lo auguro a te e a tutti i suoi fans...

    ti lascio con questa citazione di Fabrizio de André.... dalla Buona Novella, "Tre Madri"..

    "piango di lui, ciò che mi è tolto, le braccia magre, la fronte, il volto, ogni sua vita che vive ancora, che vedo spegnersi ora per ora, figlio nel sangue, figlio nel cuore e chi ti chiama Nostro Signore, nella fatica del tuo sorriso, cerca un ritaglio di paradiso, per me sei figlio, vita morente, ti portò cieco questo mio ventre, come nel grembo e adesso in croce ti chiama amore, questa mia voce, non fossi stato figlio di Dio t'avrei ancora per figlio mio"....

    RispondiElimina
  9. utente anonimo2 luglio 2009 22:15

    Cercasi Moreno,
    Con la triste notizia di Michael Jackson sono ritornati tanti ricordi del 1989-1994 e quando abitavo a Torino (adesso negli Stati Uniti).
    Saranno quasi 10 anni che non ci sentiamo ma spero she tu o qualcuno che ti conosce leggera questo commento e che ci possiamo risentire. -Paula

    RispondiElimina
  10. ragazzi scusate la latitanza, non è facile per me questo argomento...
    Sto cercando di metabolizzare il più possibile ma è difficile.
    Senza contare che i giornali stanno dando il peggio di loro, con continue notizie, smentite, creando una confusione assurda e se è possibile aumentando l'amarezza per la situazione.


    Vi ringrazio tutti di cuore per la vicinanza e per l'affetto dimostratomi, veramente GRAZIE!

    Un abbraccio forte, soprattutto a chi come me sta soffrendo per questa grave perdita.


    *Paula, scrivimi una mail.*

    RispondiElimina
  11. Mi manca tantissimo... :-(
    Lui è stato la mia adolescenza e parte di vita presente.
    Se ne è andato un grande...

    RispondiElimina
  12. utente anonimo13 luglio 2009 16:07

    Michael sei sempre nel mio cuore =(
    Un abbraccio a tutti i fan.

    RispondiElimina
  13. sono passati ormai tre mesi e non mi rassegno!!!
    Quanto ci manchi bambibo...E QUANTO CI MANCHERAI

    RispondiElimina
  14. utente anonimo24 giugno 2010 11:01

    Michael non è morto!!!!!!!!!!Guardate su internet e seguite le parole che dice il significato delle parole.

    RispondiElimina
  15. utente anonimo24 giugno 2010 11:05

    michael non è mai morto!!!!                                     Cercate tutta la verità su internet vi dice tutto!

    RispondiElimina

Ciao Alita

Quando sei arrivata nella mia vita, ormai nel lontano 2003, mai avrei immaginato che tu potessi entrarmi tanto nel cuore. Devi sapere, c...