domenica 24 febbraio 2008

John Rambo

John Rambo

"Vivere per niente o morire per qualcosa?"








Dopo il buon Rocky Balboa, Sylvester Stallone torna con l'altro suo personaggio più famoso, Rambo.

L'eroe si è ritirato a nord della Tailandia, dove guida un battello sul fiume Salween mentre sul vicino confine con il Burma, Myanmar, si svolge la guerra civile più lunga della storia, il conflitto Birmania-Karenm, che dura da oltre 60 anni.
Il nostro si limita ad osservare, quando un giorno un gruppo di missionari lo contatta per farsi aiutare nel guadare il fiume e portare così provviste e aiuti alle popolazioni disagiate del posto non raggiungibili via terra per via delle mine. Dopo non poca reticenza Rambo cede alle insistenze dei missionari e li accompagna in Birmania, probabilmente consapevole che non sarebbero mai tornati vivi da una missione tanto suicida.

Qualche settimana dopo John viene a sapere che la missione di pace non è andata a buon fine e che il gruppo di missionari è stato fatto prigioniero in un campo Birmano...Il fuoco antico del combattente dell'ex berretto verde fa presto ad accendersi, ed eccolo così unirsi a un gruppi di mercenari per liberare gli ostaggi.

Il film è il più violento della sierie, arti mozzati e teste che saltano a go go. I dialoghi sono veramente risicati, Stallone dà una buona prova per la sua età ma non posso dire che un pò più di espressività non avrebbe certo guastato eh... La fotografia è molto bella, davvero suggestiva in più punti, invece la regia non mi ha sempre convinto, a volte è molto ingenua e se contiamo che è un film da 60 milioni di dollari c'è un pò da disperarsi.

Lo stesso Sly si è detto di non essere sicuro di far morire il personaggio di Rambo con questo film, ma a mio avviso è molto meglio se lascia questo capitolo come l'ultimo della saga, tutto sommato decoroso, con un finale anche sensato volendo.

Concludendo un film senza infamia e senza lode adatto soprattutto ai nostalgici e agli amanti del Rambo nazionale.








8 commenti:

  1. mai visto Rambo in vita mia....dici ke è grave?
    Betta

    RispondiElimina
  2. non so cosa tu ti aspettassi in quanto a espressività visto stallone ha sempre lasciato a desiderare in quanto a mimica facciale!eheheh!
    spero anche io che non faccia altri sequel perché ha pur sempre 62 anni...
    ho postato le news sugli oscar se t'interessa :)
    bye

    RispondiElimina
  3. @Betta nu non è grave, guarda il primo semmai gli altri lasciali perdere....


    @Aynaccia, non ha mai avuto gran espressività ma in questo film meno di tutti gli altri... sembra imbalsamato...
    Cmq ha 61 anni che io sappia!:P


    @Russel, si ma non potevamo aspettarci altrimenti dai...:)

    RispondiElimina
  4. ero io.
    mi dimentico sempre di loggarmi a casa :P

    RispondiElimina
  5. Scusa ma secondo il tuo concetto niente diventa criticabile... allora tutto è bello tutto va bene.
    Penso cmq sia che Stallone abbia dato prove sicuramente migliori di quella di questo Rambo, basta pensare a Rocky I per cui è stato anche candidato all'Oscar.

    Teoricamente invecchiando un attore dovrebbe migliorare non peggiorare... capisco poi che tu sia attaccato al personaggio, lo sono anche io, ma bisogno sforzarsi di essere obiettivi ogni tanto...

    Nessuno pretendeva il capolavoro assoluto, ma a mio avviso si poteva fare di più per molti versi... poi non ho scritto che non sia da vedere ecc ma sinceramente non lo consiglierei a tutti.;)

    RispondiElimina
  6. vedi Rocky Balboa mi era tutto sommato piaciuto e l'ho scritto, questo Rambo mi ha lasciato meno e l'ho fatto intendere.
    Cerco di essere obiettivo e cerco di parlare senza farmi coinvolgere da sentimentalismi visto che vorrei comunicare a tante persone e non sono su msn....:)

    @Simsimoncio, se ti piace Stallone, Rambo ecc te lo consiglio... niente di nuovo ma nemmeno una cacca, abb. in linea con i vecchi episodi*primo capitolo a parte*

    RispondiElimina
  7. Questo film non mi convince ... mi da l'idea di porcata ... sicuramente mi sbaglio e quanto scrivi non è poi così male, ma la prima impressione, negativa, dopo aver visto il trailer mi ha lasciato interdetto ... forse in dvd ...Ciao, Ale

    RispondiElimina

Ciao Alita

Quando sei arrivata nella mia vita, ormai nel lontano 2003, mai avrei immaginato che tu potessi entrarmi tanto nel cuore. Devi sapere, c...