martedì 26 giugno 2007

L'ASSURDA FINE DI CHRIS BENOIT


Chris Benoit



Tragedia nel mondo del wrestling

Benoit uccide moglie e figlio e si suicida
Il wrestler avrebbe prima strangolato la compagna, poi soffocato il bimbo di 7 anni e infine si sarebbe impiccato nella stanza dei pesi

ATLANTA - Per la polizia è un caso di omicidio-suicidio, ma le indagini andranno avanti ancora per molto. Chris Benoit, celebre wrestler canadese noto anche in Italia, è stato trovato morto all'interno della sua abitazione, a Fayetteville (Georgia), assieme alla moglie e al figlio. Secondo le prime ricostruzioni, il lottatore avrebbe prima strangolato la donna, Nancy (anche lei un personaggio del mondo del wrestling nota con il nome di "Woman"), e poi soffocato il figlio Daniel, di 7 anni. Successivamente si sarebbe tolto la vita, impiccandosi nella stanza dei pesi. I corpi sono stati ritrovati in tre stanze diverse. Secondo le prime ipotesi potrebbero esserci delle divergenze temporali, forse anche di uno o due giorni, tra l'ora degli omicidi e quella del suicidio. Gli investigatori hanno trovato numerose confezioni di steroidi nell’abitazione, ma per stabilire un eventuale nesso con l’accaduto occorreranno settimane. Le autopsie sui corpi verranno effettuate giovedì.


LA NOTIZIA - La notizia è stata diffusa ai fan dal sito della Wwe: «La World Wrestling Entertainment è profondamente addolorata nel dover annunciare che Chris Benoit e la sua famiglia sono stati trovati morti nella loro casa». Tra l'altro, il lottatore canadese avrebbe dovuto partecipare a due appuntamenti della Wwe: una serata live a Beaumont, nel Texas, in programma sabato sera, e soprattutto «Vengeance», uno degli eventi in pay per view in programma a Houston. Benoit aveva però avvertito la Wwe ed era stato sostituito all'ultimo minuto a causa di «ragioni personali». Domenica mattina il lottare avrebbe anche inviato strani sms ad alcuni amici. A questo punto la World Wrestling Entarteinment ha allertato le autorità.


LA CARRIERA - Benoit, nato a Montreal il 21 maggio 1967, era uno dei lottatori più famosi del mondo. Tra i numerosi titoli vinti in carriera, è riuscito ad aggiudicarsi la cintura mondiale della Wcw (World Championship Wrestling) e quella Wwe. Un'accoppiata riuscita a pochi nella storia di questa disciplina.

Da corriere.it




Non ci sono parole...


Per favore astenersi commenti stupidi e infarciti dei soliti luoghi comuni sul Wrestling, grazie.


5 commenti:

  1. Chi non può capire questa disciplina (mass media soprattutto) ci sguazza in questa tragedia, come accaduto con Eddie...

    Io lo ricordo in silenzio e medito, mentre il mondo circostante inveisce...

    RispondiElimina
  2. Allucinante... O___O
    Buona giornata!
    Baciuzzolini... :*

    RispondiElimina
  3. utente anonimo29 giugno 2007 21:22

    Un pensiero a Chris, un mito che per me non tramonterà mai... io non ci voglio credere...
    Un bacio al suo bambino...

    RispondiElimina
  4. A parte il fatto che se c'è una cosa che sanno fare i media è alterare la realtà (quando va bene, e non la mistificano completamente), non ha proprio senso commentare una simile vicenda personale, che — se effettivamente la dinamica è stata tale — certamente affondava in un problema di profonda indigenza spirituale, coltivato nel tempo.

    Prego per lui e per la famiglia, anche se non so chi fosse…
    Poi si può smettere di leggere la "profonda" informazione del Resto del Carlino/Nazione/Tirreno e di guardare la TV, magari, che è già un buon inizio.

    RispondiElimina
  5. secondo me soffriva di gravi crisi depressive e chi gli stava intorno o non se n'è accorto o nn l'ha aiutato abbastanza...mi pare l'unica spiegazione plausibile
    Betta

    RispondiElimina

Ciao Alita

Quando sei arrivata nella mia vita, ormai nel lontano 2003, mai avrei immaginato che tu potessi entrarmi tanto nel cuore. Devi sapere, c...