mercoledì 31 maggio 2006

UN ESPERIMENTO MAL RIUSCITO...?

Oggi mi sono cimentato un pò con Corel Painter, è divertente... peccato che la mia manualità con certi programmi non sia eccelsa, però tra uno schifo e l'altro ho disegnato una cosina con il mouse che rispecchia un pò il mio stato d'animo di questo periodo:




Cilicca per ingrandire




A dire il vero mi domando se qualcuno riesce a capirci qualcosa! XD
Ogni persona che l'ha visto mi ha dato un interpretazione diversa... vabbè, dai... nonostante ci sia qualcuno che si vuole suicidare perché ho aperto un blog, vi assicuro che vi posterò cose migliori quanto prima, o almeno lo spero.






lunedì 29 maggio 2006

UN EURO PER I MALATI DI CANCRO

28 maggio – 10 giugno 2006



SMS solidale: 48588
Un € per umanizzare la cura dei malati di cancro


 


Con un euro alla Federazione italiana delle Associazioni di volontariato in oncologia
F.A.V.O. si assicura il sostegno psicologico ai malati di cancro, alle loro famiglie, alle èquipes dei curanti.


 Dal 28 maggio al 10 giugno sarà attivo il servizio di sms solidale con una numerazione unica per Tim, Vodafone, 3, Wind (48588) allo scopo di destinare i fondi raccolti all'istituzione di borse di studio per psicologi che lavorano o sono interessati a lavorare in campo oncologico nei centri di cura (Asl, ospedali, policlinici, istituti di ricerca e cura a carattere scientifico) frequentati da pazienti oncologici.


Mi raccomando, non fate i taccagni, un euro non vi cambierà certo la vita ma lo sforzo unito di tutti può fare molto.


Se volete saperne di più:


http://www.favo.it/popup.php?id=192

domenica 28 maggio 2006

X-MEN 3 - CONFLITTO FINALE!



 


Titolo originale: X-Men: The Last Stand
Nazione: U.S.A.
Anno: 2006
Genere: Azione, Avventura, Fantascienza
Durata: 103'
Regia: Brett Ratner
Cast: Patrick Stewart, Hugh Jackman, Halle Berry, Famke Janssen, Ian McKellen,
 Rebecca Romijn-Stamos, Kelsey Grammer
Sito ufficiale: http://www.x3movie.com/

La frase: "Controllerai tu il tuo potere, o sarà lui a controllare te?..."

 

Sono reduce dalla visione di questo gradevolissimo film, devo dire che mi ha ben intrattenuto per quasi tutta la durata della pellicola. Sul regista Brett Ratner non c'era una grande aspettativa,  i suoi film passati non sono certo entrati nella storia, e Brian Singer, il regista dei precedenti capitoli, era sicuramente un porto sicuro per i fans della serie ma l'impegno sul set di Superman Returns ha lasciato vacante il posto per X-Men 3 e qui interviene Brett Ratner, il solito regista tappabuchi? No assolutamente!

Devo dire che ha fatto un gran lavoro, a mio parere ha superato anche Brian Singer.

Anche se la pellicola non è certo esente da difetti.



La trama prende spunto dalla famosissima "saga della fenice" a opera di Chris Claremont e John Byrne, uscita su Uncanny X-men nei primi anni '80. Una delle punte più alte dei fumetti dedicati agli uomini X.


Per ovvie esigenze cinematografiche la trama è stata cambiata molto rispetto all'opera originaria: qui troviamo il governo intento a imporre ai poveri mutanti una sorta di cura alla loro disfunzione genetica, cura a sua volta estratta da un ragazzino mutante con la dannazione di poter annullare i poteri dei malcapitati X-men che gli passano accanto.

Jean Grey torna dalla morte con un incredibile potere che sino ad ora era stato tenuto a bada da blocchi mentali fatti dal professor Xavier, tali blocchi provocano uno sdoppiamento della personalità nella nostra Jean che da buona diventa estremamente malvagia. Questo in breve il plot del film.


Proprio Jean Grey rimane uno dei personaggi che mi sono parsi meno approfonditi, passa la maggior parte del film con sguardo fisso senza proferir parola quasi in balia del carismatico Magneto.


Devo dire che al personaggio di  Angelo va anche peggio, l'ho trovato proprio piatto, al di là dell'effetto speciale del volo che lo fa assomigliare più a un piccione che a un angelo.

Senza parlare di Colosso.. a memoria dice giusto una battuta in tutto il film.


Al solito sono molto puntiglioso quando vedo questo genere di film, ma è anche

normale che con 2 ore e dodicimila personaggi nel calderone non si possa dar spazio a tutti... però almeno Jean Grey l'avrei approfondita un pelo direi.


Per il resto, stupendo Wolverine, al solito i momenti migliori vengono tutti da lui,

ottimo rilancio per la figura di Tempesta, uno dei personaggi migliori che siano mai apparsi nella serie, forse Halle Berry è un pò troppo "perfettina" per la parte ma direi che c'è poco da lamentarsi.... soprattutto al cospetto delle mancanze di altri personaggi.

La new entry Bestia l'ho trovata abbastanza riuscita, sia come effetti speciali che a livello di battute, la sua interazione con Wolvie è sempre uno spasso anche nel fumetto, anche se forse poteva essere introdotta un minimo.





Questo capitolo ha una forte componente drammatica, la morte la fa da padrona, anche
se non mancano i momenti più leggeri, la consapevolezza di non poter cambiare il proprio destino di morte e distruzione pervade tutta la pellicola rendendo il pathos narrativo molto alto.


Pollice assolutamente su per questa pellicola, che si prende molte licenze narrative rispetto al fumetto ma che riesce a rendere credibile quasi ogni scelta.


Curiosità, non uscite dalla sala appena finito il film, dopo i titoli di coda rimane

una scena fondamentale da vedere!






sabato 27 maggio 2006

UN GRADITO RITORNO...

In data odierna il tanto chiacchierato Michael Jackson ritira in GIappone il premio alla leggenda agli MTV music award del sol levante. Questo è il ritorno sulle scene dopo il tanto discusso processo che l'ha visto assolto da tutte le accuse di pedofilia.


Spero che questo sia l'inizio di un periodo fatto di cose belle per l'artista che più di tutti mi ha dato nella vita.


 



Mchael Jackson


Cliccate per ingrandire la foto

giovedì 25 maggio 2006

ALCUNI DISEGNI...

Ok... vi metto qualche mio vecchio disegno in attesa di metterne di più recenti, purtroppo le scansioni sono quello che sono ma accontentatevi, ah cliccando sull'immagine potrete vedere il disegno un pò più grande!*che robi moderna*



Occhio


triangolo


tristezza


Infanzia


Kiss


 


 

mercoledì 24 maggio 2006

Shinobi: Heart Under Blade


 



* Titolo originale: Shinobi: Heart Under Blade


* Data di release (DVD): 17 Febbraio 2006


* Genere: Azione/Samurai


* Staff:


Regia: Ten Shimoyama


Interpreti: Yukie Nakama, Joe Odagiri


Sceneggiatura: Kenya Hirata, Futaro Yamada (Romanzo)


* Sito ufficiale: http://www.shinobi-movie.com/


*Premetto che non ho pretese di grande recensore, ma cercherò nei limiti delle mie capacità di scrivere qualcosa di decente su quello che colpisce la mia immaginazione.*



Trama:


Gennosuke, futuro capo del clan Koga, del villaggio di Manjidani, incontra Oboro, discendente del clan di Iga, del villaggio di Tsubagakure. I due giovani finiscono per innamorarsi l'uno dell' altra, e vorrebbero sposarsi, sperando così di riappacificare i due clan, in lotta ormai da 400 anni. Tutto sembra procedere per  il meglio, fin quando lo shogun del territorio, per decidere quale dei suoi due successori nominare futuro shogun, decide di utilizzare gli shinobi per nominare il proprio erede. I capi dei due clan dovranno scegliere 5 guerrieri,per poi scontrarsi col clan avversario. Ognuno dei due gruppi rappresenta uno dei due successori, verrà nominato shogun il successore rappresentato dal clan che uscirà vincitore dallo scontro. In questo modo, Gennosuke e Oboro si ritrovano costretti a combattersi...


Ok, questo il plot in breve di questo gradevolissimo film visto proprio in questi giorni. Che dire, il film è tratto dal manga Basilisk (a sua volta tratto dalla serie di romanzi Ninpocho di Futaro Yamada). La storia in sè non è altro che un Romeo e Giulietta trasportato negli anni dei samurai, però è molto godibile. Innanzitutto la fotografia è molto buona, la regia mi ha colpito abbastanza anche se non è niente di trascendentale,gli effetti speciali hanno delle punte molto buone, altre meno purtroppo ma posso dire che il tutto è accettabile, e se paragonato ad altre opere del genere tipo Azumi.. bè a mio parere questo Shinobi ne esce vincitore su molti fronti.


Un peccato che i personaggi non abbiamo una grande introspezione psicologica ma sono soltanto accennati... soprattutto Oboro, la protagonista, l'ho vista in balia degli eventi, se non nel finale, dove nella tipica tradizione giapponese la vediamo "sacrificarsi" per la causa delle fazioni in guerra, con un espressione che è stata quella per tutto il film.


Ah, lo sapevo a furia di criticare sembra che questo film non mi sia piaciuto ma non è così, è un buon lavoro, con delle punte più o meno alte solo che si poteva fare di più ed è un peccato perché le premesse c'erano tutte.

LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTRATE

Salve salvino a tutti.....

ebbene si, pur io mi sono aperto un blog, e dire che ho sempre detto che erano inutili!
Bè... d'altro canto non ho mai detto di essere una persona coerente... chi mi conosce lo sa bene... *poracci*.
Non preoccupatevi, non è nelle miei intenzioni scrivere quante volte sono andato al cesso o quante volte mi sono toccato, sarebbero cmq troppe da elencare su un blog.. e non so nemmeno se questa avventura darà gli stimoli che spero.. bè nel caso esiste sempre il tasto delete blog... No?? Non ditemi che per allora l'avranno tolta per lasciare in giro le mie follie.. già ne girano abbastanza!

Bè, direi che come prima presentazione anche a chi non mi conosce è sufficiente... siete ancora in tempo per lasciare questa landa desolata...