mercoledì 9 agosto 2006

I LIBRI DI TAKESHI KITANO

Ieri sono andato in libreria e ho visto che il Giappone e in generale l'oriente, sta prendendo sempre più piede in Italia, la cosa non può che farmi piacere!



Tra i vari libri, ne ho visti ben 3  sul mitico Takeshi Kitano.
Uno è un interessante raccolta di sceneggiature che vanno da Hana-bi a Brother, la cosa bella è che ci sono tutti i disegni fatti da Kitano presenti in Hana-bi, quelli realizzati durante la convalescenza per l'incidenze motociclistico del 94 per capirci. La grafica è molto buona, con bellissime foto ed è in grande formato, certo sinceramente avere le sceneggiature dei film non è che mi alletti particolarmente ma è comunque un segnale positivo su quanto sta prendendo piede in Italia il cinema orientale.










Un libro molto interessante, uscito ormai 4 anni fa, è "Asakusa Kid".
Takeshi Kitano racconta in questo libro i suoi esordi come comico in un locale di strip nel quartiere Asakusa di Tokio. Episodi ridicoli, che costituiscono anche l'omaggio commosso alla figura del suo maestro, il severo e burbero Fukami. Un libro veramente gradevole che vi farà apprezzare ancora di più la figura di questo mitico regista! Vi farà capire molto meglio anche i suoi film tra l'altro lo trovate anche a poco quindi non lasciatevelo sfuggire!







Invece "Nascita di un guru" è appena uscito e non ho ancora avuto modo di leggerlo ma lo farò sicuramente, la storia mi pare interessante:

Kazuo è messo proprio male: ha appena perso il lavoro, la sua ragazza lo ha lasciato per un altro e, per di più, è tormentato internamente da grandi interrogativi metafisici. Quando, per caso, si imbatte in una strana comunità religiosa che fa riferimento a un guru, si aggrappa disperatamente ad essa come a una scialuppa di salvataggio nel mare in tempesta. Ma le cose non vanno completamente lisce. Il capo della setta non è del tutto a posto e il suo assistente è un cinico senza scrupoli. I seguaci, dal canto loro, sembrano cercare l'elevazione spirituale nei bar e nei bordelli. Non fa niente. Kazuo, imperterrito, decide di proseguire per questa strada. Ma il destino ha in mente grandi cose per lui, in men che non si dica gli eventi prendono una strana piega e lui si ritrova a occupare un ruolo assolutamente inatteso...

Bene, bene, e dopo avervi consigliato qualche libro ne aproffitto per augurare a tutti voi delle belle vacanze, nel fine settimana partirò pur io,*miracolo!* mi raccomando fate i bravi e non spammate troppo il blog! ;-D

Ah se volete saperne di più sul mitico Takeshi Kitano vi consiglio questo link: http://it.wikipedia.org/wiki/Takeshi_Kitano







5 commenti:

  1. Buone vacanze a voi, parto stasera... Ne approfitto per salutare tutti belli brutti e anche chi non mi caga!:P

    RispondiElimina
  2. Io sono tornata! :P
    E te??! :D

    RispondiElimina
  3. Mi scappa... Devo dirlo...
    Dio incredibilmente transalpino!!
    Incredibile ma vero. Sono in ferie e mi manca il lavoro. -_-
    Stare a casa mi uccide e a lavoro mi diverto!
    So che il 22 mi pentirò amaramente di questo pensiero suicida, ma per ora sic est!
    E intanto ho dormito tutto il giorno e fra 4 ore mi devo alzare perchè ho organizzato un magnifico tour de force a Venezia con partenza alle 7.23... ^^''''
    Buon rientro a tutti! ^_^

    RispondiElimina
  4. @bubbles, purtroppo son tornato, xò mi sono divertito e te? bevuto tanto ho visto!:P


    @Rumik no comment.... '-.-

    RispondiElimina
  5. utente anonimo29 agosto 2006 01:32

    moh, se mi sogno la faccia di Kitano, x lo spavento cado dal letto e mi rompo l'osso del collo, la colpa è tua ^-^

    emmisonodimenticatadifirmarmi di nuovo ;-*

    RispondiElimina